Capannoni prefabbricati e strumenti di lavoro

Postata da

Un capannone prefabbricato è una struttura che può soddisfare a tutti gli effetti, proprio come un capannone realizzato con i sistemi di edilizia tradizionali, tutte le esigenze di un’azienda: stoccaggio merci, produzione, operazioni di carico e scarico ed altro ancora.

Nei capannoni prefabbricati possono dunque operare una vasta gamma di strumenti con differenti finalità, quali i muletti, i carrelli elevatori ed i carrelli stoccatori.

Il muletto è uno degli accessori più utilizzati in ambito aziendale, ed è un piccolo mezzo a 4 ruote che viene condotto dal lavoratore da una postazione a bordo, dalla quale può manovrare anche le forche di carico, che sono riposte frontalmente alla cabina di pilotaggio.

La finalità del muletto è appunto quella di spostare delle grandi quantità di prodotti o di materiali da una parte all’altra, ad esempio dagli scaffali verso i punti di carico dei mezzi. Per la sua praticità e per le sue dimensioni abbastanza contenute, le quali consentono comunque di spostare delle consistenti quantità di materiale senza la necessità di ampi spazi di manovra, il muletto è uno degli strumenti più adoperati nei capannoni prefabbricati, e può essere alimentato con diverse modalità: diesel, gas e persino energia elettrica.

Anche i carrelli elevatori sono uno strumento di fondamentale importanza, il quale differisce per forma e per caratteristiche dal muletto, dal momento che ha come finalità quella di caricare e scaricare merci riposte ad un’altezza variabile, anche a molti metri da terra.

Nel caso in cui la scaffalatura dei prodotti vada effettuata ad altezze notevoli, dunque in magazzini molto sviluppati verso l’alto, si sceglieranno dei carrelli adeguati, quali ad esempio il carrello commissionatore ed il carrello retrattile, ovvero degli strumenti composti da una cabina di pilotaggio che si muove assieme alla pedana di carico, ed il carrello stoccatore, che invece viene manovrato da terra.

Un’altra tipologia di carrello elevatore molto diffusa nei capannoni prefabbricati è il carrello controbilanciato, il quale prevede appunto che l’equilibrio del mezzo venga realizzato grazie alla presenza di un peso nella parte opposta a quella che sopporta il carico.

Vi sono infine delle particolari tipologie di carrello elevatore che si caratterizzano per la loro flessibilità, dunque per la possibilità di spostare le forche di carico in diverse direzioni, quali il carrello trilaterale ed il carrello quadridirezionale.

I commenti sono chiusi.